fbpx

La nazionale che gioca e che oscura Dacca.
9 Italiani uccisi, offuscati da 11 che si giocano un europeo.
E’ questa la sensibilità maggioritaria degli italiani, non c’è storia, è qui che viene fuori in realtà l’importanza che diamo alle vittime, siano esse straniere o Italiane.
E non dite che ormai siamo abituati alle stragi ed è per questo che…

Social Intasati da rigori battuti con i ginocchi e da nessun “laggiù facciamoci un parcheggio” o “Musulmani di merda”… e questo non perché tutto di un tratto siamo diventati buoni e belli..no, certo che no.
Mi chedo: Ma se fosse stato un momento di silenzio, di notizie deboli, di giornali con su scritto cazzate dette e ridette, la notizia dei morti italiani a Dacca, cosa avrebbe scatenato? Sarebbe stata sicuramente la manna dal cielo per giornalisti e persone che in ogni strage e vittima della follia umana vedono un opportunità di slancio o politica o di vendita, che tristezza. Invece no.
Rimaniamo con negli occhi i rigori di Zaza e Pellè, che adesso saranno: uno ad ingelatinarsi  il ciuffo e l’altro a rasarsi quel poco che gli è rimasto in testa, su qualche spiaggetta caraibica.
E non importa, questa volta, se erano musulmani ed hanno ammazzato italiani..  non importa, perché gli italiani hanno perso,  ma non la guerra della dignità, la partita con la Germania.
 
#dacca #terrorismo #euro2016 #pellè #nazionale
 
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: