fbpx

 
Emmanuel e Chinyery camminavano. Finalmente si sentivano liberi, erano ancora insieme dopo che le truppe Boko Haram avevano messo a ferro e fuoco il loro paese in Nigeria, ucciso i  genitori di lei facendo esplodere una chiesa e ucciso anche la loro figlia di due anni.
Già questo sarebbe bastato in una vita ma..

Emmanuel e Chinyery fuggono e passando dalla Libia vengono picchiati, derubati, maltrattati, riescono comunque a saltare su un barcone della speranza  verso la Sicilia ma nella traversata Chinyery perde il figlio che porta in grembo e perde così anche quella piccola speranza che portava dentro di se di ricreare una famiglia, quella famiglia che rincorre da anni anche se di anni ne ha solo 24.
Emmanuel e Chinyery arrivano comunque a Fermo nelle Marche, mons. Vinicio Albanesi li accoglie, nonostante non abbia più posto nel suo seminario .. ma vede in loro una storia tragica, una coppia infinitamente colpita dagli eventi.

Emmanuel e Chinyery finalmente si sentono sicuri, camminano in strada e si sentono  finalmente sicuri, in una terra creata anche da uomini che hanno lottato per la libertà, contro l’oppressione e contro le divisioni.
Ma non è così.

Le divisioni invece ancora esistono e vengono fomentate ogni giorno da frasi, gesti, pronunciate da persone che vogliono e devono mantenere uno status per interessi personali siano essi politici o economici. Ed è così che la rabbia cresce a dismisura, foraggiata anche da bufale social, video bugiardi, notizie false, che fanno la ricchezza di alcuni, sulla pelle di altri.
Emmanuel diventa una vittima, si  una vittima del razzismo Italiano, non ci sono altre parole.
Vittima di quelle parole “Io non sono razzista ma..”
Emmanuel è morto perché era negro e perché Chinyery una scimmia.
Questa è la verità.

Un’altra verità è che questa non è l’Italia della democrazia, dell’uguaglianza, l’Italia fatta dai padri costituenti e che loro immaginavano potesse diventare dopo anni di buio, non è quell’Italia li… Oggi in Italia muoiono ancora le donne uccise da piccoli uomini inutili, muoiono bambini gettati da palazzi per nascondere barbarie che gli sono state fatte dai parenti… In Italia muoiono i più deboli… continuamente;
E siamo davvero così diversi dal resto del mondo?

Oggi pomeriggio Emmanuel morirà e Chinyery rimarrà sola.. sola con i ricordi di una guerra che ha vissuto fino in fondo, una guerra che non trova pace in nessuna parte del mondo.
Chinyery ha deciso di donare gli organi di Emmanuel… organi che non hanno colore e non hanno razza e se ci fosse un po di giustizia, quel suo cuore sofferente ma pieno di speranza,  dovrebbe andare a qualcuno di quelli che un cuore ce l’hanno, ma mangiato dall’odio e dalla violenza.
ciao Emmanuel.
 
#stophate #emmanuelechinyery #fermo #stoprazzismo
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: